𝓛𝓪𝓶𝓲𝓷𝓪𝔃𝓲𝓸𝓷𝓮 𝓬𝓲𝓰𝓵𝓲𝓪, 𝓬𝓸𝓼𝓪 𝓮’. 𝓢𝓬𝓸𝓹𝓻𝓲𝓵𝓸 𝓬𝓸𝓷 𝓦𝓞𝓝𝓓𝓔𝓡 𝓛𝓐𝓢𝓗𝓔𝓢

Scoprite con noi la Laminazione Ciglia

Buona settimana fanciulle!

Che avete fatto di bello questo weekend?

Ormai i giorni di festa sono finiti e bisogna accontentarsi del fine settimana per andare un po’ in giro, anche se per come stanno andando le giornate con questo freddo, non si direbbe che siamo in primavera.

Ma parliamo di cose belle: la laminazione ciglia anche chiamata Lash lift!

E’ un trattamento sempre più in voga e sempre più alla moda: perché?

Innanzitutto perché è un trattamento veloce, viene effettuato in un’ora circa e dura 4/5 settimane ed è a base di prodotti naturali che danno solo benefici alle ciglia. E’ adatto a tutti i tipi di ciglia anche a chi vuole fare una pausa dalle extension ma non vuole tornare alle semplici ciglia naturali.

Ma in pratica la laminazione cosa fa?

  • Dona alle ciglia un aspetto sano e curato,
  • dona curvatura e colore,
  • permette di avere un effetto super allungante senza il bisogno di utilizzare il mascara.
  • fa crescere le nuove ciglia forti e sane.

La laminazione inoltre, corregge anche alcune imperfezioni come:

  • ciglia che crescono dritte
  • ciglia disordinate
  • ciglia che crescono verso il basso

Altre domande super gettonate sono quanto dura il trattamento e ogni quanto va rifatto. Posso dirvi che la laminazione richiede 1 ora di tempo e bisognerebbe rifarle ogni 5 settimane.

E’ disponibile per la vendita la nostra nuovissima linea di laminazione: Wonder Lashes.

È stata una linea fortemente voluta e ricercata, ci siamo assicurati di avere i prodotti migliori sul mercato che rispettino pienamente i principi del trattamento, ossia prodotti con componenti naturali e ricchi di proprietà benefiche.

I nostri nuovi prodotti sono a base di Argan e Crusca di Riso, oltre alla vitamina B5 e vitamina E. Inoltre, sono ricchi di cheratina e collagene, che donano vitalità alle ciglia prevenendo così, la loro caduta. Il risultato finale sarà un effetto “Botox”, che renderà le ciglia più spesse e voluminose.

Rimanete aggiornate sui social per vedere tutti i nuovi prodotti, o passate dai nostri centri Nailbar per poter provare il trattamento direttamente sulle vostre ciglia.

Vi aspetto

Lory

𝒫𝒾𝑒𝒹𝒾 𝒾𝒹𝓇𝒶𝓉𝒶𝓉𝒾 𝑒 𝒾𝓃 𝒻𝑜𝓇𝓂𝒶?

piedi

Coccolarci ci farà andare lontano

I piedi sono una delle parti del nostro corpo che più spesso trascuriamo e infatti la maggior parte delle donne afferma di non sentirsi a proprio agio nel mostrarli. La motivazione è che spesso, soprattutto dopo lunghi periodi al chiuso nelle scarpe, i piedi presentano degli antipatici inestetismi che, però, con dei piccoli accorgimenti, possono essere facilmente eliminati. Seguendo questo percorso di cura e di prevenzione che vi propongo di seguito si donerà equilibrio, salute e bell’aspetto ai nostri fedeli compagni di viaggio.

Prima della bella stagione

Prima di poter finalmente vedere la luce del sole, i piedi vengono da un lungo periodo in cui sono chiusi nelle scarpe. Delle calzature scomode – o troppo strette o troppo alte – possono aver causato la formazione di calli e duroni, mentre materiali poco traspiranti possono essere alla base dell’insorgenza di funghi. E’ necessario perciò rimettere i piedi in sesto per poi lasciarli liberi nei colorati sandali estivi.

Prima di effettuare qualsiasi trattamento, una vera professionista deve osservare attentamente i piedi della cliente che ha davanti: se nota qualcosa di strano come macchie, bolle o screpolature, bisogna consigliare una visita dal medico. Un’estetista, infatti, può effettuare un pedicure estetico-curativo approfondito, però solo uno specialista può appurare la presenza di particolari problematiche.

La cliente è la prima a dover effettuare questa autodiagnosi prestando la massima attenzione a tutti i segnali che possono dare i piedi: se nota macchie sulle unghie, verruche, ispessimenti, scollamenti mai visti prima, sarà opportuno consultare un dermatologo.

Se si ha la buona abitudine di effettuare un pedicure ogni 3 settimane, sicuramente il piede non presenterà grosse problematiche e sarà complessivamente curato. Dopo un inverno senza smalto, è quindi l’ora di spalancare le porte al colore!

Se invece i piedi sono stati trascurati per tutto l’inverno, bisognerà fare un bel pedicure: prepariamo un pediluvio con alcune gocce di olio essenziale di Tea Tree, albero di origine australiana le cui foglie possiedono incredibili proprietà antisettiche, fungicide e antibatteriche. Va controllata la presenza di eventuali duroni e ispessimenti di pelle da eliminare con una lima per pedicure. Meglio evitare il credo perché, se tagliata, la pelle si indurisce ancora di più. Si accorciano poi le unghie e si limano sempre in forma quadrata per evitare che si incarniscano. Rimuoviamo le cuticole in eccesso aiutandoci con il Cuticle Remover: saranno sufficienti poche gocce per ammorbidire e eliminare facilmente le cuticole indurite senza creare traumi all’unghia. E’ importante fare attenzione quando si pulisce il perinicchio evitando di andare troppo in profondità: ricordiamoci che le cuticole sono una protezione per la matrice dell’unghia e quindi vanno trattate con delicatezza.

Prepariamo poi uno scrub a base di sale marino, olio di mandorla, ricco di vitamina A ed E, e alcune gocce di olio essenziale di patchouli. Massaggiamo alcuni minuti per rimuovere le cellule morte e per idratare in profondità la pelle. Risciacquiamo e applichiamo una maschera all’avocado, frutto ricco di vitamine A, D ed E che aiutano a nutrire la pelle e a mantenerla in salute. Dopo aver lasciato in posa la maschera per una decina di minuti, si elimina con un risciacquo e si massaggiano i piedi applicando una generosa quantità di crema all’aloe vera che ha proprietà tonificanti, rigenera le cellule e ritarda gli effetti dell’età.

Finalmente si passa al colore! Dopo aver sgrassato le unghie con il Nail Cleaner, levighiamo con il mattoncino la superficie ungueale eliminando lo strato ingiallito. Per chi ama i piedi al naturale, consiglio l’utilizzo della Lima Glossing che lucida le unghie dando un effetto di smalto trasparente.

Per chi invece ama i colori, c’è solo l’imbarazzo della scelta! E’ importante ricordarsi di applicare sempre una base protettiva sull’unghia per evitare che il pigmento penetri in profondità, poi 2 strati di colore perché appaia vivo e brillante e infine il lucido!

Alcuni consigli

Le unghie dei piedi sviluppano facilmente infezioni e funghi. Per questo richiedono un’attenzione speciale per preservarle da ingiallimenti e deformazioni.

  • Unghie ingiallite?

Durante tutto l’inverno è consigliabile lasciare le unghie al naturale, in modo da farle respirare. Anche le basi trasparenti impediscono la respirazione quindi sono da evitare. E’ importante assicurarsi sempre che gli smalti utilizzati non contengano nessuna delle sostanze nocive vietate per legge come toluene, formaldeide, canfora e DBP. La presenza di pigmento può comunque rendere giallognola l’unghia per questo bisognerà effettuare un trattamento sbiancante.

Vuoi una soluzione fai da te?

Ecco un piccolo e semplice trattamento fai da te per sbiancare le unghie ingiallite.

Ingredienti: 1 limone, ricco di acido citrico, vitamine B e C, potassio, ferro e calcio, fortifica e sbianca le unghie

Procedimento: spremere il limone raccogliendo il succo in una ciotola. Intingere un batuffolo di cotone e tamponare sull’unghia. Lasciare in posa per una decina di minuti. Risciacquare.

  • Decolorazione e cattivo odore?

Solitamente sono segnali della presenza di funghi e bisognerà perciò rivolgersi ad un dermatologo. La professionista che si trova davanti a dei piedi con micosi, deve fare molta attenzione a non pulire troppo a fondo le unghie perché il problema si potrebbe allargare a zone difficili da trattare. Inoltre gli accessori utilizzati vanno sterilizzati o eliminati. Esistono inoltre dei disinfettanti appositamente pensati per pulire l’interno delle scarpe.

  • Eccessiva sudorazione?

L’eccessiva sudorazione causa cattivo odore oltre a creare l’habitat ideale per funghi e batteri. In questi casi, è raccomandabile l’utilizzo costante di talco di calendula, un fiore dalle proprietà rinfrescanti, curative e assorbenti. Utili a questo scopo anche le infusioni a base di menta e rosmarino.

Raccomandazioni per tutti

E’ importante seguire sempre le indicazioni del medico curante, evitando, nel caso, di applicare smalti o sottoporsi ad altri trattamenti estetici che possono peggiorare la situazione. Una costante cura di sé può aiutare molto a prevenire l’insorgere di problemi della pelle e delle unghie e alcune buone abitudini possono risolvere le problematiche minori. E’ molto importante, inoltre, accertarsi che il centro estetico che si frequenta rispetti tutte le regole di sicurezza dei prodotti e di igiene, facendo attenzione alla presenza di autoclave per sterilizzare gli strumenti e gli accessori di lavoro.

𝒯𝒾 𝓂𝒶𝓃𝑔𝒾 𝓁𝑒 𝓊𝓃𝑔𝒽𝒾𝑒? È 𝓉𝑒𝓂𝓅𝑜 𝒹𝒾 𝒹𝒾𝓇𝑒 𝒷𝒶𝓈𝓉𝒶!

onico

Un aiuto alle tue unghie morse

Quante volte ci capita di vedere persone che si portano le mani alla bocca per rosicchiarsi le unghie?

Questa mania ha un termine tecnico: onicofagia, può manifestarsi fin dall’infanzia e se non curato può protrarsi fino all’età adulta.

Oltre a rovinare l’aspetto delle mani, chi è affetto da questo vizio, rischia di trasportare alla bocca tutti i germi e batteri che si depositano sotto l’unghia.

Questa pratica aumenta nei periodi di nervosismo, stress e noia, essendo anche un modo per sfogare la propria rabbia. Una  persona che si mangia le unghie viene considerata timida e poco sicura di se.

Il comportamento dell’onicafago è compulsivo e inconscio, quando la pratica è acquisita diventa automatico portarsi le mani alla bocca.

A differenza degli uomini, le donne hanno un modo in più per eliminare questo problema: il ricorso all’onicotecnica!

Questa, infatti, può aiutarvi, l’importante è seguire alla lettera quello che vi suggerisce e frequentare  periodicamente il suo centro.

Ricorrendo all’onicotecnica le possibilità sono due:

  •  Ricostruzione delle unghie;
  •  Manicure periodica.

Con la ricostruzione delle unghie è possibile vedere fin da subito le proprie mani curate e le proprie unghie perfette, per le prime volte suggerisco di andare dall’onicotecnica una volta ogni dieci giorni, in modo da seguire i progressi più da vicino, questo finché l’unghia sotto non ha raggiunto una lunghezza accettabile, poi gli appuntamenti si possono spostare a ogni tre settimane. Trascorsi due mesi si può togliere la ricostruzione e vedere come sono le nostre unghie naturali, ovviamente la manicure è d’obbligo! Tuttavia il rischio di una ricaduta è molto alto, per scongiurarlo sarebbe opportuno applicare lo smalto semipermanente, cosi di certo quando d’istinto si portano le unghie alla bocca vedendole curate e colorate si è incentivati a fermarsi.

Se invece si opta per una manicure periodica, il centro di ricostruzione unghie va visitato una volta alla settimana. Inizialmente le unghie non avranno un bell’aspetto, tuttavia bisogna tenere duro e considerare la manicure come terapia, per vedere risultati bisogna essere pazienti.

Cosa fondamentale è la scelta del colore da dare delle unghie: utilizzare sempre tonalità scure, in questo modo il bisogno di rosicchiarle diminuisce perché il colore blocca la voglia di portarle alla bocca.

Con un po’ d’impegno il problema dell’onicofagia può essere eliminato.

Mani curate danno e fanno percepire una maggiore sicurezza di se, oltre a donare all’aspetto un tocco molto raffinato!

𝒪𝓊𝓉𝓁𝑒𝓉 𝒢𝒶𝓂𝒶𝓍

Non perdere le straordinarie offerte Gamax

La Gamax inaugura il suo Outlet, ovvero una selezione di prodotti che possono essere ordinati fino ad esaurimento scorte ad un costo realmente sbalorditivo.
La moda richiede un continuo aggiornamento dei colori di tendenza, per cui è necessario che le tinte che una volta erano all’ultimo grido facciano largo a quelle più fresche e nuove.
Prima di ritirarsi per una meritata pensione però, i vecchi colori sono pronti per un ultimo esaltante canto del cigno. E non accontentarli sarebbe indelicato.

Da questo mese i gel colorati dell’Outlet sono offerti ad un costo di € 5,90 anzichè di 9,90 fino ad esaurimento.
Una volta terminati, i colori verranno considerati definitivamente fuori catalogo.