๐’ž๐‘œ๐“ˆรฌ รจ ๐“ƒ๐’ถ๐“‰๐’ถ ๐“๐’ถ ๐’ธ๐‘œ๐“๐“๐‘’๐“๐’พ๐‘œ๐“ƒ๐‘’ ๐’ฎ๐’พ๐“‡๐‘’๐“ƒ๐“‰๐“Š๐“‚

Aria di leggende per quest’Autunno/Inverno 2017

Oggi voglio parlarvi di come รจ nata la nuova collezione di semipermanenti Autunno/Inverno 2017.

Tutto ha avuto inizio da una domanda:
E se questo inverno diventassimo piรน audaci?

Per rappresentare tutto ciรฒ, ci serviva un luogo magico, misterioso, intriso di leggende e miti tramandati.
Cosรฌ abbiamo scelto Sorrento e ad ogni colore abbiamo abbinato una sua leggenda.

Sirentum

La fanciulla alla quale Sorrento deve il suo nome

Cover-Siremtum.jpg

“Nata da un voto fatto dai suoi genitori nel tempio delle sirene, Sirentum, gioiosa e generosa, ha un futuro da regina insieme al suo amato re Durazzo.
I due innamorati condividevano tutto con il popolo finchรฉ un giorno la bellissima Sirentum fu rapita dai Saraceni. Si racconta che ognuno degli abitanti di Sorrento offrรฌ ai rapinatori i propri beni pur di riavere la loro amata regina.”

Sorrento: la terra delle sirene

“Creature dalla voce melodica e incantatrice, pericolose per i navigatori.
Si raccontava che dalle acque sorrentine abbiano ammaliato Ulisse con i loro canti.”

La folle leggenda dei bagni della regina Giovanna

“Amava essere corteggiata e per soddisfare a pieno i suoi desideri, la regina Giovanna organizzava incontri frequenti con giovani uomini. Si racconta che una volta raggiunto il suo obiettivo, i suoi sfortunati amanti erano vittime di una brutta fine.”

Le palme di confettiโ€ฆ

Era una domenica di palme quando le campane delle chiese iniziarono a suonare in segnale di pericolo. Erano i turchi che si avvicinavano a Sorrento ma questa volta con poca fortuna. Un vento forte affondรฒ le navi e solo una schiava si salvรฒ. Arrivata in chiesa gettรฒ un sacchetto con i confetti che portava con sรฉ, sconosciuti allโ€™epoca dai sorrentini. La schiava saracena diventรฒ la creatrice delle palme di confetti.

La notte delle sette stregheโ€ฆ

Si racconta di un giovane pescatore che, dopo le sue giornate di lavoro, riportava puntualmente la propria barca a riva. Una mattina perรฒ la trovรฒ distante dal luogo dove lโ€™aveva lasciata. Insospettito il giovane pescatore rimase la notte nascosto tra gli alberi per scoprire il malintenzionato. Purtroppo quello che scoprรฌ fu molto peggioโ€ฆ Sette streghe, erano loro a rubare la barca. Il pescatore fu scoperto da una di loro e il resto della sua vita segnata da quella notte stregata.

La campana sulla torreโ€ฆ

Si racconta di una nave pirata che, giunta sulla costa sorrentina, saccheggiรฒ la chiesa di Santโ€™Antonio Abate rubando, tra i tanti tesori, la campana della torre Minerva. Una forza misteriosa bloccรฒ la nave pirata, i suoi passeggeri impauriti iniziarono a gettare in acqua il bottino. Solo quando fu gettata la campana i pirati riuscirono a proseguire. Si dice che ogni 14 febbraio, festa del protettore di Sorrento, si senta ancora suonare la campana sottโ€™acqua.

Leggende dolciโ€ฆ

Non tutte le leggende sono tenebri. Si dice che la Ninfa Partenope riceveva dai napoletani regali offerti come ringraziamento per i suoi canti. I napoletani decisi di offrire qualcosa di nuovo e di diverso mischiarono diverse spezie e ingredienti dando vita a un dolce tipico nel periodo pasquale.

E voi, avete giร  scelto la vostra leggenda?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...