๐ฟ๐’ถ ๐“‚๐’พ๐’ถ ๐“ˆ๐“‰๐‘œ๐“‡๐’พ๐’ถ: ๐’พ ๐“…๐“‡๐’พ๐“‚๐’พ ๐“…๐’ถ๐“ˆ๐“ˆ๐’พ…

In moltissime mi scrivete per ricevere consigli sul proprio centro, su come gestirlo e come avviarlo al meglio. Mi chiedono quale sia la via migliore per diventare una docente e durante la mia carriera mi รจ capitato molto spesso di parlare con studentesse o giovani estetiste che troppo facilmente si perdono dโ€™animo se non vedono concretizzarsi i propri sogni in un tempo rapido. Ho deciso cosรฌ di volervi raccontare un poโ€™ di me, della mia storia e rendervi partecipi della mia personalissima esperienza professionale.

Tutto ebbe inizio ormai quasi 20 anni fa. Vivevo in Germania con mio marito e i miei due figli. Le unghie e il mondo dellโ€™estetica erano da sempre la mia passione ma fino ad allora non lโ€™avevo mai approfondita professionalmente.

Un giorno vengo a scoprire per puro caso di un corso di ricostruzione unghie in gel che si sarebbe tenuto da lรฌ a poco proprio nella mia cittร . Mi iscrivo subito.

Il mio percorso formativo รจ stato lungo ed intenso, la Germania ai tempi era uno dei pochi paesi europei a garantire una formazione dโ€™eccellenza, con metodi innovativi ed efficaci. La formazione che ho ottenuto da diverse aziende tedesche mi ha sempre indirizzato verso la qualitร : sia nel prodotto che nel servizio.

Mio marito parallelamente iniziava ad ideare la sua personale linea di cosmetici che ai tempi era solo unโ€™idea astratta: Gamax.

Eravamo entrambi desiderosi di cambiare tutto e sperimentarci in questo nuovo mondo che tanto ci affascinava.

Dopo 5 anni di formazione di alto livello e dopo le mie prime esperienze lavorative prendiamo una decisione importante. Ci trasferiamo a Roma dove, nel 2002, apriamo il primo centro specializzato in ricostruzione unghie in Italia.

Ai tempi era davvero una novitร  aprire un centro solo per le unghie. In Italia le unghie venivano trattate solamente dai parrucchieri e nei centri estetici che, tra i vari servizi, offrivano anche questi.

Essendo quindi queste le abitudini delle italiane ai tempi, lโ€™inizio della mia attivitร  fu disastrosa.

I primi due anni furono davvero estenuanti. Ero sempre piรน demoralizzata perchรฉ il centro era vuoto, pensavo di avere osato troppo, di aver sbagliato a sognare cosรฌ tanto, che tutti gli investimenti da noi fatti con molti sacrifici sarebbero andati perduti inutilmente. Non riuscivo in nessun modo a far partire la mia attivitร .

Piano piano mi decido a fare una cosa apparentemente banale: invito le proprietarie delle attivitร  vicine alla mia a cui offro ricostruzioni e servizi per unghie, principalmente per tenermi allenata.

Nel giro di poche settimane tutto il vicinato era affascinato dal mio centro e dal mio metodo di lavoro.

Decido allora di investire nella mia attivitร  per avviarla. Propongo cosรฌ molte promozioni, riduzioni e trattamenti omaggio e cosรฌ facendo avviai un grande passaparola, che รจ il maggior punto di forza per unโ€™attivitร .

E cosรฌ un anno dopo da che ero convinta che avrei chiuso nellโ€™immediato futuro, fui costretta ad assumere altre due dipendenti. Con loro scopro e metto in pratica le mie doti da docente. Dovendole far lavorare nel mio centro volevo che usassero e capissero la mia tecnica e i miei metodi.

Proprio in quei mesi Gamax era diventata una realtร  e il mio centro il primo centro estetico Gamax.

Passano altri due anni, io prendo la qualifica da docente e il nostro marchio inizia ad ingranare.

Il punto unghie andava a gonfie vele, lavoravamo tutte e tre costantemente ed eravamo costrette a mandare via molte clienti. Nel 2005 allora sentiamo lโ€™esigenza di rinnovarci.

Dopo un viaggio in America con mio marito, decidiamo di voler portare in Italia il concetto americano da cui eravamo rimasti piacevolmente colpiti di Nailbar.

Il mio centro unghie diventa cosรฌ il primo Nailbar di Roma. Il Nailbar in Via Giulia 72, tutt’ora in attivitร  con grandi risultati.

NailBar-1.jpg

Le postazioni diventano 7, tutte e sette occupate. Gamax si fa conoscere sempre di piรน sul territorio nazionale.

Con mio marito ripensavamo a un anno e mezzo prima, sembrava tutto perduto e inveceโ€ฆ

Era solo lโ€™inizio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...