Ti mangi le unghie? È tempo di dire basta!

onico

Quante volte ci capita di vedere persone che si portano le mani alla bocca per rosicchiarsi le unghie?

Questa mania ha un termine tecnico: onicofagia, può manifestarsi fin dall’infanzia e se non curato può protrarsi fino all’età adulta.

Oltre a rovinare l’aspetto delle mani, chi è affetto da questo vizio, rischia di trasportare alla bocca tutti i germi e batteri che si depositano sotto l’unghia.

Questa pratica aumenta nei periodi di nervosismo, stress e noia, essendo anche un modo per sfogare la propria rabbia. Una  persona che si mangia le unghie viene considerata timida e poco sicura di se.

Il comportamento dell’onicafago è compulsivo e inconscio, quando la pratica è acquisita diventa automatico portarsi le mani alla bocca.

A differenza degli uomini, le donne hanno un modo in più per eliminare questo problema: il ricorso all’onicotecnica!

Questa, infatti, può aiutarvi, l’importante è seguire alla lettera quello che vi suggerisce e frequentare  periodicamente il suo centro.

Ricorrendo all’onicotecnica le possibilità sono due:

  •  Ricostruzione delle unghie;
  •  Manicure periodica.

Con la ricostruzione delle unghie è possibile vedere fin da subito le proprie mani curate e le proprie unghie perfette, per le prime volte suggerisco di andare dall’onicotecnica una volta ogni dieci giorni, in modo da seguire i progressi più da vicino, questo finché l’unghia sotto non ha raggiunto una lunghezza accettabile, poi gli appuntamenti si possono spostare a ogni tre settimane. Trascorsi due mesi si può togliere la ricostruzione e vedere come sono le nostre unghie naturali, ovviamente la manicure è d’obbligo! Tuttavia il rischio di una ricaduta è molto alto, per scongiurarlo sarebbe opportuno applicare lo smalto semipermanente, cosi di certo quando d’istinto si portano le unghie alla bocca vedendole curate e colorate si è incentivati a fermarsi.

Se invece si opta per una manicure periodica, il centro di ricostruzione unghie va visitato una volta alla settimana. Inizialmente le unghie non avranno un bell’aspetto, tuttavia bisogna tenere duro e considerare la manicure come terapia, per vedere risultati bisogna essere pazienti.

Cosa fondamentale è la scelta del colore da dare delle unghie: utilizzare sempre tonalità scure, in questo modo il bisogno di rosicchiarle diminuisce perché il colore blocca la voglia di portarle alla bocca.

Con un po’ d’impegno il problema dell’onicofagia può essere eliminato.

Mani curate danno e fanno percepire una maggiore sicurezza di se, oltre a donare all’aspetto un tocco molto raffinato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...